Sensori Induttivi - Contrinex Italia
Home > Prodotti > Sensori Induttivi

Sensori Induttivi Contrinex

Share |

Vai all'Area Tecnica per trovare il tuo Sensore

 

BASIC: ECCELLENZA IN AMBIENTI NORMALI
I sensori induttivi Contrinex della serie Basic sono noti in tutto il mondo per l’eccellente accuratezza e l’eccezionale affidabilità. Con distanze di intervento ottimali, comprese fra 1,5 mm e 40 mm, la gamma Basic funziona sempre perfettamente, garantendo prestazioni eccellenti. Disponibili nelle taglie da M8 a M30 e C44, con modelli opzionali lisci da Ø 6,5 e a sezione quadrata da 8 mm, i sensori induttivi della gamma Basic sono ideali per applicazioni di rilevamento presenza e posizione per qualsiasi settore industriale. Sono disponibili varianti a filo e sporgenti, con cavi di connessione completamente stagni oppure connettori metallici integrati. I dispositivi della gamma Basic, sia quelli della famiglia Classics che quelli delle famiglie Extra Distance e Full Inox, utilizzano gli ASIC (Circuiti Integrati per Applicazioni Specifiche) di Contrinex, che garantiscono risultati altamente ripetibili a temperature di esercizio comprese tra -25°C e +70°C. È inoltre disponibile l’interfaccia di comunicazione IO-Link nelle versioni PNP NO.

MINIATURE: FUNZIONALITÀ COMPLETA, DIMENSIONI RIDOTTE
La gamma di sensori Miniature Contrinex, che comprende i più piccoli sensori induttivi disponibili sul mercato, impiega la tecnologia Classics, oppure la tecnologia Extra Distance o Full Inox. Disponibili in versione liscia e filettata con taglie da Ø 3 a M5 e di tipo a sezione quadrata da 5 mm, sono ideali per applicazioni dove lo spazio è limitato. Estremamente robusti grazie alla tecnologia CSP (Chip-Scale Package), al substrato rinforzato in fibra di vetro e all’incapsulamento sotto vuoto, i sensori Miniature Contrinex garantiscono affidabilità a lungo termine e massimi tempi di attività anche negli ambienti più difficili. La massa ridotta e l’elevata frequenza di commutazione rendono questi sensori particolarmente adatti ad applicazioni altamente dinamiche, dove l’inerzia riveste un ruolo fondamentale. Questi dispositivi in versione a filo sono disponibili nell’esecuzione a corrente continua, allacciamento a 3 fili, NPN o PNP con configurazione NA o NC. Il LED per la segnalazione dello stato di commutazione è di serie. I sensori sono corredati di protezione da corto circuito e sovraccarico, inversione di polarità, picchi induttivi, sono conformi alle prescrizioni di compatibilità elettromagnetica e sono provvisti di dispositivo di soppressione dell’impulso di accensione. È inoltre disponibile l’interfaccia di comunicazione IO-Link nelle versioni PNP NO.

EXTREME: DUREVOLEZZA ESTREMA IN AMBIENTI DIFFICILI
Soltanto i sensori più robusti riescono a resistere alle condizioni più estreme, e i sensori induttivi Extreme della famiglia Full Inox hanno sicuramente tutto quanto serve. Grazie alla struttura monoblocco in acciaio inossidabile (V2A/AISI 303) e ad un ingresso cavo completamente stagno, i sensori per applicazioni in ambienti estremi resistono alla corrosione e alla penetrazione di olio, e sopportano pressioni fino a 100 bar. Caratterizzata da robustezza, affidabilità ed estrema accuratezza, la gamma Extreme è a proprio agio anche nelle condizioni più impegnative. Sviluppati per sopportare le condizioni di lavoro più critiche, i sensori della gamma Extreme hanno grado di protezione IP68 e IP69K, per prestazioni sempre perfette e tempi di fermo minimi. Con distanze di intervento fino a 40 mm, i sensori della gamma Extreme individuano materiali ferrosi e non ferrosi garantendo il Fattore 1 e sono disponibili in taglie da M8 a M30 e C23. È inoltre disponibile l’interfaccia di comunicazione IO-Link nelle versioni PNP NO.



ANALOG OUTPUT: USCITA ANALOGICA PER IL CONTROLLO DELLA DISTANZA 
Chi cerca uno strumento capace di misurare in modo affidabile, riproducibile ed estremamente accurato la posizione di un oggetto, troverà nei sensori induttivi della gamma Analog Output Contrinex la soluzione ideale. Questa gamma di sensori è stata sviluppata sulla base della tecnologia Extra Distance per una eccellente stabilità termica, accuratezza e ripetibilità con la migliore capacità di intervento a grande distanza. Con un campo di misura da zero a 40 mm e un’accuratezza nell’ordine dei micron, i sensori della gamma Analog Output sono ideali per misurare posizioni lineari, angolari e rotazionali. I sensori induttivi Analog Output sono disponibili nelle taglie da M8 a M30, oltre a un modello a sezione quadrata da 8 mm. Tutte le taglie dispongono di uscita di tensione, mentre le taglie a partire dalla M12 dispongono anche di uscita di corrente. 

EXTRA TEMPERATURE: RESISTENTI A TEMPERATURE FINO A +120°C
I sensori induttivi della gamma Extra Temperature offrono la soluzione ideale per applicazioni di rilevamento presenza e posizione in un intervallo di temperature da -40°C a +120°C. I processi industriali generano spesso calore, arrivando a temperature che potrebbero danneggiare un sensore standard. Per contro, la struttura in acciaio inossidabile e i robusti componenti elettronici dei sensori della gamma Extra Temperature Contrinex assicurano un funzionamento affidabile e accurato e tempi di fermo ridotti al minimo anche negli ambienti più gravosi. I sensori di questa gamma impiegano la tecnologia convenzionale dei sensori Classics oppure la tecnologia Full Inox. Provvisti di compensazione per un funzionamento ripetibile ed altamente accurato lungo l’intero campo di temperature, i sensori induttivi della gamma Extra Temperature offrono distanze di intervento fino a 25 mm, riducendo al minimo il rischio di danni da collisione. Disponibili in taglie da M5 a M18. È inoltre disponibile l’interfaccia di comunicazione IO-Link nelle versioni PNP NO. 

 

HIGH TEMPERATURE: RESISTENTI A TEMPERATURE FINO A +230°C
I sensori induttivi Contrinex High Temperature sono progettati per il funzionamento continuo a temperature comprese tra 0°C e 180°C (fino a 230°C con elettronica su cavo). Utilizzano la tecnologia Classics, e sono disponibili versioni a filo, quasi a filo e sporgente. Per temperature fino a 180°C, i sensori sono dotati di amplificatori incorporati e cavo 100% silicone-free altamente resistente. Il collegamento avviene tramite un cavo in FEP, Teflon o Silicone. Per i modelli a 230°C, gli amplificatori sono incorporati in un alloggiamento in acciaio inossidabile M12, connesso tramite un cavo in Teflon standard da 3 m, e quindi posizionato fuori dalla zona calda. La costruzione in acciaio inossidabile e le distanze di rilevamento fino a 25 mm riducono al minimo il rischio di danni meccanici durante il funzionamento, assicurando la massima disponibilità dell’impianto e un costo totale molto interessante. I sensori High Temperature Contrinex sono disponibili nelle taglie da M8 a M50.

EXTRA PRESSURE: RESISTENTI A PRESSIONI FINO A 200 BAR
Per ottenere un rilevamento accurato e affidabile di presenza e posizione a pressioni fino a 200 bar sono necessarie prestazioni ineguagliabili e un’eccezionale qualità costruttiva. I sensori induttivi della gamma Extra Pressure offrono proprio queste caratteristiche e sono in grado di funzionare a ciclo continuo in condizioni di pressurizzazione permanente. Una custodia in acciaio inossidabile abbinata a una superficie attiva in zaffiro o ceramica, e un grado di protezione IP68, garantisce robustezza ed affidabilità eccezionali in pacchetti miniaturizzati da Ø 3 a Ø 6,5. La gamma Extra Pressure è ideale anche per ambienti con vuoto spinto e applicazioni satellitari, e grazie all’ingresso cavo stagno assicura prestazioni costanti e produttività continua. I sensori di questa gamma impiegano la tecnologia Classics, oppure la tecnologia Extra Distance e hanno proprietà elettriche equivalenti. I sensori della gamma Extra Pressure individuano oggetti fino a 2,5 mm di distanza. È inoltre disponibile l’interfaccia di comunicazione IO-Link nelle versioni PNP NO.

 

HIGH PRESSURE: RESISTENTI A PRESSIONI FINO A 500 BAR (1.000 BAR DI PICCO)
Per un tasteggio affidabile e accurato nelle applicazioni pneumatiche e idrauliche più complesse, Contrinex offre una gamma speciale di sensori High Pressure con pressioni di esercizio permanenti di 100...500 bar e pressioni di picco fino a 1.000 bar. Adatti per temperature di esercizio fino a 100°C e resistenti a oltre 1 milione di cicli di pressione, hanno un grado di protezione IP68 e IP69K e sono completamente impermeabili alla penetrazione di olio. Il funzionamento sempre impeccabile elimina i costi legati alla sostituzione dei sensori. Prestazioni eccezionali e qualità assoluta in taglie da M5 a M18. I sensori Contrinex della gamma High Pressure sono disponibili nelle versioni Extra Distance o Full Inox. Queste due tecnologie garantiscono lunga vita senza pregiudicare la distanza di intervento utile. La loro struttura è semplice e robusta; l’elettronica, con bobina e ferrite, si trova protetta dalla pressione. La tenuta stagna è realizzata mediante cavo flessibile in PU oppure connettore integrato. La pastiglia ceramica viene collocata sulla custodia in acciaio inossidabile del sensore tramite un procedimento termico che permette di realizzare fra le due parti un collegamento meccanicamente sicuro, assolutamente stagno e dalle caratteristiche eccellenti.

DOUBLE-SHEET: RILEVAMENTO DOPPIO FOGLIO NELLA LAVORAZIONE DEI METALLI
Per il rilevamento di lamiere doppie vengono utilizzati i sensori della famiglia Full Inox. La tecnologia induttiva permette di discriminare tra una e due lamiere di metallo conduttore di spessore definito con una sensibilità di 0,8 - 1,2 mm per lamiera. Questa capacità distintiva permette di controllare la presenza di due pezzi nei processi di stampaggio e tranciatura, evitando il rischio di danneggiare le attrezzature. La struttura monoblocco in acciaio inossidabile rende questi sensori i più robusti disponibili sul mercato, capaci di resistere agli urti comuni nelle applicazioni che impongono di lavorare vicino a lamiere metalliche in movimento, per tempi di fermo macchina ridotti al minimo.

 

 

 

MARITTIMO: APPROVATO DNV-GL PER NAVI, PORTI E OFFSHORE
La gamma Maritime di sensori induttivi incorporabili, certificati da Germanischer Lloyd, offre prestazioni senza rivali basate sulla tecnologia Full Inox. Con una custodia monoblocco in acciaio inossidabile V4A/AISI 316L e un grado di protezione IP68/IP69K, non solo sono impermeabili, ma anche resistenti alla corrosione e resistenti all’acqua salata. La loro protezione EMC soddisfa anche specifici requisiti marittimi, in particolare per quanto riguarda le variazioni di tensione e l’immunità alle basse frequenze. Offrono la maggior durata di vita di qualsiasi sensore induttivo sul mercato, anche negli ambienti marini più difficili. La pressione massima di esercizio è 80 bar o 500 bar (picco 800 bar) per i modelli ad alta pressione P12G. A seconda delle dimensioni del sensore (M12, C23, M18 o M30), sono disponibili distanze operative di 6, 7, 10 o 20 mm. Nella versione PNP, i sensori includono anche l’interfaccia IO-Link per la comunicazione punto-punto con il controller del sistema. La gamma comprende anche i tipi M10 con tecnologia Classics.

CHIP-IMMUNE: PER LAVORAZIONI IN AMBIENTI DIFFICILI
Anche se coperti con trucioli di acciaio, acciaio inossidabile, alluminio, ottone, rame o titanio, i sensori induttivi Chip-Immune della famiglia Full Inox rileveranno in modo affidabile gli oggetti realizzati con gli stessi metalli. I sensori ottengono questo risultato con una versione leggermente modificata della tecnologia Condet®. In un corpo unico in acciaio inossidabile con grado di protezione IP68/IP69K e un’ampia gamma di temperature di funzionamento da -25 a +85°C, sono particolarmente adatti per l’uso negli ambienti difficili nella lavorazione industriale dei metalli. A seconda del diametro del sensore (M12, M18 o M30), sono disponibili distanze operative di 3, 5 o 12 mm. Nella versione PNP, i sensori includono anche l’interfaccia IO-Link per la comunicazione punto-punto con il controller del sistema.

WELD-IMMUNE: DUREVOLI E AFFIDABILI NELLE LINEE DI SALDATURA CON RIVESTIMENTO CERAMICO
I sensori induttivi Weld-Immune Contrinex sono basati su due tecnologie: Classics e Full Inox. I sensori Classics, con grado di protezione IP67, sono disponibili con custodia cilindrica in ottone rivestito in PTFE o cubica (40 x 40 mm) in PBTP. Sono resistenti alla saldatura e ai forti campi magnetici generati durante i processi di saldatura industriale. Hanno identica distanza di intervento sia per l’acciaio, sia per i metalli non ferrosi. I sensori Weld-Immune della linea Full Inox offrono lunghe distanze di intervento e Fattore 1 su acciaio e alluminio. La struttura monoblocco in acciaio inossidabile (V2A/AISI 303) rende questi sensori i più robusti disponibili sul mercato, per tempi di fermo ridotti al minimo. Questi sensori, praticamente indistruttibili, resistono agli ambienti di saldatura per anni, tollerando campi elettromagnetici, scintille di saldatura, cicli di pulizia e urti. Tutti i sensori Weld-Immune si possono installare a filo e dispongono di connettore integrato S12. Gli eccezionali campi di intervento fino a 15 mm eliminano il rischio di danni da collisione, un pericolo frequente quando si opera nelle vicinanze di parti in movimento. Sviluppati per garantire la massima accuratezza nell’intero ciclo di saldatura, i sensori Weld-Immune rilevano in modo continuo la presenza dei pezzi e la posizione della macchina per garantire un utilizzo ottimale delle attrezzature e prevenire errori in produzione. Questi sensori offrono una eccellente ripetibilità a temperature comprese fra -25°C e +85°C.

WASHDOWN: APPROVATO ECOLAB PER COMPLESSI PROCESSI DI PULIZIA
I sensori induttivi della gamma Washdown sono certificati per funzionare in modo continuo ed affidabile e garantiscono una produzione ininterrotta. Con l’approvazione Ecolab e grado di protezione IP68 e IP69K, resistono a pressioni fino a 80 bar, sono sicuri per gli alimenti e resistenti alla corrosione. I sensori Washdown sono disponibili con la tecnologia convenzionale Classics, taglia M12, oppure con tecnologia Full Inox, taglie M12, M18 e M30. I modelli Full Inox hanno una custodia monoblocco in acciaio inossidabile completamente stagna (V4A / AISI 316L) che include la superficie attiva. Pertanto sono estremamente resistenti alle sostanze chimiche corrosive usate nei processi di lavaggio intensivo. Con il Fattore 1 su acciaio e alluminio e campi di intervento maggiorati fino a 40 mm, i sensori con tecnologia Full Inox riducono al minimo la possibilità di danni da collisione, un rischio comune quando lo spazio di lavoro è limitato.

 

 

 

2 FILI: FACILE INSTALLAZIONE E ALTA FREQUENZA DI COMMUTAZIONE
La gamma 2-Wire di sensori CC, CA/CC e NAMUR è realizzata sulla base della tecnologia Classics e include taglie da Ø 3 a M30, oltre a una versione a sezione quadrata da 5 x 5 mm. I sensori possono essere installati a filo oppure sporgenti e la connessione si realizza mediante cavo o connettore. Con un campo d’intervento fino a 15 mm, i sensori 2-Wire di Contrinex garantiscono un impiego ottimale delle attrezzature.

 

Vai all'Area Tecnica per trovare il tuo Sensore

 

COMPILA IL FORM PER RICHIEDERE INFORMAZIONI E PREVENTIVI

Cognome e Nome:
Azienda:
Città:
Telefono:
E-Mail:
Richiesta:
Codice di controllo:
Accetto il trattamento dei miei dati personali per finalità commerciali e di marketing


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS