Sensori per Macchinari per packaging e confezionamento - Contrinex Italia
Home > Soluzioni > Macchinari per packaging > I sensori induttivi Extra Distance rilevano la presenza di s

Share |

I sensori induttivi Extra Distance rilevano la presenza di sigilli di alluminio sui contenitori per alimenti

Un impianto di trasformazione alimentare portoghese sigilla ermeticamente contenitori di plastica pieni di alimenti liquidi. Prima che i contenitori siano chiusi e inscatolati alla rinfusa, il collaudo in linea verifica che ciascuno sia stato sigillato correttamente. Un sensore induttivo a lunga distanza, posizionato direttamente sulla linea di confezionamento, rileva la presenza di un sigillo di alluminio su ciascun contenitore.

Vantaggi per il cliente

·         Collaudo in linea affidabile e ripetibile di contenitori di dimensioni diverse

·         Il collaudo viene completato senza difficoltà alla velocità della linea di produzione

·         Identificazione immediata dei contenitori senza sigilli

·         Eliminazione di ispezione manuale e potenziale scarto del lotto

Vantaggi specifici del prodotto

·         Distanze di intervento fino a 40mm

·         Combinazione impareggiabile fra distanza di intervento di 40 mm e sensore di diametro M30

Applicazione del cliente

I sigilli di alluminio vengono utilizzati comunemente nelle bottiglie di plastica per senape, ketchup e altre salse. In un impianto di trasformazione alimentare portoghese, i sigilli vengono applicati sulle bottiglie piene che passano lungo una linea di produzione automatizzata, sigillando il contenuto subito prima di applicare i tappi e inscatolare il prodotto alla rinfusa.

Talvolta si verificano guasti dell'attrezzatura e le bottiglie lasciano la stazione di sigillatura ancora aperte. Se le bottiglie non sigillate non vengono rilevate prima dell'applicazione dei tappi, interi lotti di prodotto potrebbero dover essere controllati a mani; le conseguenze sarebbero perdita di produzione, tempi di fermo e potenziale restituzione da parte dei clienti.

Un sistema di sensori in linea deve ispezionare ogni bottiglia e rilevare la presenza di un sigillo di alluminio, scartando eventuali articoli difettosi. Ogni linea elabora le bottiglie in lotti, e le bottiglie possono avere forma diversa a seconda del lotto. Il sistema deve gestire bottiglie di altezza variabile fino a 20 mm senza dover regolare la posizione dei sensori tra i lotti.

Soluzione del cliente

I sensori induttivi Extra Distance di Contrinex sono ideali per questa applicazione. Le unità M30 della gamma funzionano in modo affidabile a distanze di intervento fino a 40 mm; un solo sensore è pertanto adatto all'intera gamma di altezze dei contenitori. La struttura robusta con corpi in ottone cromato e superfici attive PBTP garantisce l'idoneità di questi dispositivi a un ambiente di produzione frenetico.

Un solo sensore posizionato subito dopo la stazione di sigillatura e direttamente sopra la linea di produzione rileva in modo affidabile e ripetibile la presenza dei sigilli di alluminio. Con una frequenza di commutazione fino a 100 Hz, questa unità Extra Distance è adatta alla produzione rapida in cui è necessario il rilevamento a velocità elevate.

Questo sensore induttivo Contrinex dispone di un'interfaccia PNP normalmente aperta standard industriale e di un connettore integrato M12 che permette una facile rimozione e sostituzione dei singoli sensori per la manutenzione. Il collegamento all'apparecchiatura di collaudo del cliente avviene tramite un cavo flessibile con guaina in PVC.

Grazie alla impareggiabile combinazione fra distanza di intervento di 40 mm e diametro M30, è possibile collaudare l'intera gamma di bottiglie senza regolare l'altezza dei sensori al cambio lotto. I sensori induttivi Extra Distance di Contrinex offrono risultati di collaudo straordinariamente affidabili alla velocità della linea di produzione, senza interruzioni.


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS