A corto raggio o lungo raggio: Sensori fotoelettrici per la misurazione precisa della distanza - Contrinex Italia
Home > Pubblicazioni > Articoli Contrinex Italia > A corto raggio o lungo raggio: Sensori fotoelettrici per la

A corto raggio o lungo raggio: Sensori fotoelettrici per la misurazione precisa della distanza

Share |

Cliccare qui per i Sensori di Misura

 

A corto raggio o lungo raggio:
Sensori fotoelettrici per la misurazione precisa della distanza

Come dispositivi di misura senza contatto, i sensori di distanza fotoelettrici sono adatti per numerose aree di applicazione. Sono disponibili diversi principi di funzionamento, a seconda della distanza da misurare. I tecnici della Contrinex utilizzano un metodo di triangolazione per misurare la distanza in modo molto preciso a brevi intervalli, mentre a lunghi intervalli preferiscono il metodo ottico a tempo di volo (TOF). Queste tecnologie di misurazione vengono utilizzate da due nuovi sensori ad alta precisione: DTR-C23 per la misurazione delle brevi distanze e DTL-C55 per le lunghe distanze. Con entrambi i tipi di sensori, la misurazione è in gran parte indipendente dalle caratteristiche del colore o delle superfici dell'oggetto da rilevare e la ripetibilità è elevata. Le distanze lette possono essere rilevate tramite un'uscita analogica regolabile e, per l'uscita digitale, può essere configurata una finestra di rilevamento tramite la funzione Teach. I sensori funzionano a temperature ambiente da -20 a + 60°C, sono estremamente resistenti all'acqua con un grado di protezione IP67 / IP69K. I sensori DTL-C55 hanno la certificazione Ecolab, essendo altamente resistenti agli agenti di pulizia industriali e quindi ideali per le aree igieniche.

Misura precisa a corto raggio

Il sensore di distanza DTR-C23 funziona secondo il principio della triangolazione laser e, a seconda del modello, misura le distanze da 20 a 100 mm con una risoluzione di 0,12 mm e la linearità di +/- 0,25 mm. Con un diametro del punto di misura di soli 1,5 mm, la ripetibilità è <0,25 mm ad una distanza di 80 mm. Un'applicazione tipica è misurare lo spessore del materiale sui rotoli in avvolgimento. Impostando l'intervallo dell'uscita da 1 a 10 V per gli spessori iniziali e finali, è possibile ottenere facilmente una risoluzione ottimale. Questo sensore compatto è anche adatto per la rilevazione di piccole parti e il controllo di posizione, altezza o spessore.

Distanze più lunghe misurate e trasmesse direttamente in forma digitale

Il nuovo sensore di distanza DTL-C55 utilizza il metodo ottico TOF per misurare le distanze fino a 5.000 mm. Nella versione IO-Link, le misurazioni vengono passate direttamente al sistema di controllo come valori millimetri in forma digitale, senza bisogno di un convertitore analogico-digitale aggiuntivo e senza cadute di segnale causate da cavi lunghi. Il profilo Smart Sensor IO-Link semplifica la gestione e riduce al minimo i costi di integrazione. Questo profilo supporta anche l'installazione iniziale di sensori, con un facile utilizzo dei parametri standard e funzioni di Teach. I parametri presenti nel sistema di controllo vengono trasferiti a ciascun sensore di nuova installazione tramite il bus. Inoltre, IO-Link fornisce opzioni di diagnostica complete e informazioni aggiuntive quali ore di funzionamento, qualità del segnale o numero di operazioni di commutazione. Con due punti di commutazione virtuali che possono essere impostati tramite il Teach o la scrittura diretta dei parametri, il sensore è particolarmente adatto per la logistica mobile. Ad esempio, su carrelli elevatori, la sua lunga distanza di lettura, rileva in modo affidabile le merci presenti sugli scaffali e misura qualsiasi spazio libero, garantendo pieno utilizzo dello stoccaggio.


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS